..:::SPECTRA:::... home Interviste Recensioni Playlist SAD SUN MUSIC Links Shop Contatti

 

LIK
"Misanthropic Breed"
Metal Blade - 2020

Spinto da una recensione (come si faceva nei primissimi anni '90, col risultato che a frequenti gioie, a volte, per fortuna non molte, si alternavano "delusioni"....) ho acquistato questo CD.
La recensione parlava di un disco indicato per i fans del vecchio originario death metal svedese....questo non un disco in stile death metal svedese, un tributo al death metal svedese e alle emozioni da esso derivanti!! Era dal debutto dei Bloodbath "Resurrection through carnage" (2002) che non ascoltavo un disco simile.
Pubblicato nel 2020, registrato presso un altro studio con un diverso produttore, questo "Misantropic breed" pare sia stato registrato nei Sunlight Studio, prodotto da Tomas Skogsberg e pubblicato nel biennio 1990/1991 assieme agli albums di debutto degli Entombed "Left Hand Path", dei Carnage "Dark Recollections", dei Dismember "Like an ever flowing stream" e dei Grave "Into the grave".
Nei suoi 43 minuti condensa le caratteristiche dei quattro albums sopra indicati; le cosiddette "chainsaw guitar" dall'accordatura ribassata fanno la base su cui si alternano fasi veloci, granitici mid tempos ed innesti e aperture melodiche con una perfezione stupefacente. Un' ottima sezione ritmica e l'incisiva voce di Tomas Akvik completano il tutto.
Un album con nemmeno una canzone sbagliata; nei miei gusti si ergono, un pelo pi su delle altre, "Corrosive survival", "Female fatal to the flesh", "Morbid fascination", "Becoming" (finale con una linea di chitarra melodica che lascia il segno).
Un disco per i nostalgici? Si, e allora? Come diceva F. Caramagna, "La nostalgia il letto secco del fiume che continua a ricordarsi le carezze dell'acqua". E, aggiungo io, oltre che ricordarle, queste carezze non si finisce mai di volerle sentire almeno un'altra, o anche tante volte.
- MARCO CAVALLINI -